• Chi sono
    i finlandesi?

    Per certi aspetti i finlandesi sono persone un po’ particolari. Diciamocela fino in fondo: un po’ ci piace trasmettere questa immagine di noi stessi, anche se non necessariamente vera. Un finlandese ti racconterà tante storie con un’apparente espressione seria, e le porterà così all’estremo da farti capire che in realtà sta semplicemente scherzando. Ecco: scherzare con qualcuno (o a discapito di qualcuno) è un modo finlandese per dire “mi piaci”. Sì può a ragione affermare che i finlandesi sono persone civili e socievoli, ma hanno un modo malizioso di farlo notare.

  • I finlandesi amano le competizioni in tutti i campi, e se la disciplina non esiste, ce le inventiamo: calcio nel fango, può interessare? Esiste davvero un numero incredibile di pazze competizioni in tutta la nazione organizzate sopratutto d’estate. Anche se la vittoria ha sempre il suo gusto, in realtà tutti questi eventi sono principalmente occasioni per divertirsi insieme.

  • I finlandesi sono maestri dello humour, e soprattutto adorano autobiasimarsi, descrivendosi spesso come timidi e introversi. “In realtà è un’autoironia consapevole”, secondo il newyorkese Chris Wlach. “A differenza degli stereotipi di molte altre nazioni, dove i locali evitano di fare dell’autoironia spicciola, la maggior parte dei finlandesi sono perfettamente consapevoli della loro immagine agli occhi degli stranieri, e non si fanno problemi a scherzarci sopra”.

  • Quando si è invitati in una casa finlandese, si può andare consapevoli di incontrare persone genuine e sincere. Nessun bisogno di vestirsi in modo troppo elegante o di mantenere un atteggiamento riservato: la parola d’ordine è “casual”. L’ospitalità finlandese spesso significa cibo e bevande in quantità: più sarete a vostro agio, più i padroni di casa saranno felici. È un modo per stabilire le basi di un’amicizia a lungo termine.

  • Non c’è niente di più finlandese della sauna, un vero e proprio stile di vita tramandato da generazione in generazione. Oltre a essere utilizzata per purificare il corpo e la mente, la sauna è stata letteralmente anche il luogo per entrare e uscire da questo mondo: i bambini venivano partoriti in sauna, e i parenti deceduti venivano lì lavati prima del funerale. I finlandesi non sono certo un popolo che si riverserebbe per strada a manifestare il suo malcontento, ma guai a limitare il diritto alla sauna: potrebbe provocare proteste senza precedenti. E sì, la sauna la facciamo completamente nudi.

  • L’estate finlandese è breve, solo tre mesi circa, ma non mancano certo le occasioni per celebrarla. La quantità di eventi è infinita: da grandi festival musicali di più giorni a piccole fiere locali. E la presenza di notti bianche praticamente durante tutta l’estate farà sì che la festa continui ininterrottamente per giorni e giorni.

  • In ogni caso, durante l’estate è d’obbligo prendersi una pausa e scappare in campagna. L’ideale finlandese è avere un piccolo cottage in prossimità di un lago, dove godersi il dolce far niente tra un barbecue, un bagno nel lago e una sauna. Sotto la luce del sole che illumina ininterrottamente giorno e notte, la vita in cottage è il modo migliore per ricaricare le batterie e dimenticare le preoccupazioni della vita quotidiana. Senza scadenze o appuntamenti all’orizzonte!

  • La primavera è un periodo entusiasmante in Finlandia. Specialmente nell’estremo nord, in Lapponia, dove i finlandesi si recano per trascorrere la classica settimana bianca tra febbraio e maggio. Il periodo è perfetto per trascorrere lunghe giornate all’aperto, combinando divertimento e attività fisica, e i vari comprensori sono popolati da un sacco di persone sorridenti, che trascorrono un periodo spensierato sugli sci o semplicemente facendo passeggiate. Si dice che i finlandesi siano nati con gli sci attaccati ai piedi, e che non se li levino neanche per festeggiare.

  • Anche se i finlandesi si considerano persone riservate, in realtà “calmo” è l’aggettivo che li caratterizza in modo più appropriato. La calma dei finlandesi comunque sparisce di fronte a un veicolo motorizzato: allora tutto cambia! I finlandesi si ritengono il popolo più veloce della terra, e il numero di piloti di rally e Formula 1 provenienti da questa nazione ne è una prova.

  • In Finlandia la natura non è mai troppo lontana, e i finlandesi hanno uno speciale legame con essa. Allontanarsi dalle zone civilizzate è considerato un momento di gran valore: camminare nel bosco è un modo semplice e perfetto per stare in armonia con se stessi e ritrovare la propria dimensione.

  • In molte nazioni il Primo maggio è una festa dedicata ai lavoratori. In Finlandia invece è come festeggiare il carnevale. I diplomati delle scuole superiori scendono nelle piazze e nei parchi, soprattutto epr organizzare feste e picnic: li riconoscerete dal loro distintivo cappello bianco. Ma il Primo maggio è una festa aperta a tutti, una specie di celebrazione popolare che inaugura il periodo degli eventi estivi. Preparatevi a un giorno (e una notte) molto lungo!

  • La Finlandia è una terra di contrasti ed estremi: basti pensare ai freddi e bui inverni alternati a calde e luminose estati. Per qualche strana ragione i finlandesi accentuano questo contrasto nuotando in acque congelate dopo una rilassante e calda sauna. Pensandoci bene, questo stile di vita ha effettivamente reso i finlandesi un popolo che vuole testare i propri limiti in tutto e per tutto. Il perché è difficile da trovare: forse è qualcosa con cui siamo nati, nel bene e nel male.

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    • Lapponia sugli sci

      Lapponia sugli sci

      Le rotonde colline della Lapponia, principale regione dello sci in Finlandia, offrono piste per sciatori e snowboardisti di tutti i livelli.

    • I wish I was
      in Finland

      – tutte le ultime notizie e novità dal nostro gruppo di Facebook.

Chi sono i finlandesi?

I finlandesi sono persone calorose, aperte e sincere, anche se loro ti direbbero esattamente l’opposto.

Soprattutto parlando con un finlandese, non è raro sentirgli descrivere i suoi connazionali come persone silenziose e riservate. In ogni caso non preoccupatevi: non siamo per niente bruti taciturni.

I finlandesi sono in realtà persone loquaci e ospitali, anche se il mito del finlandese musone la fa ancora da padrone. Saranno loro stessi i primi a farlo presente, con il loro caratteristico sarcasmo auto-biasimante che li contraddistingue.

Volete un esempio? Ecco una tipica barzelletta finlandese: “Un finlandese introverso ti parla tenendo lo sguardo fisso sulle sue scarpe; un finlandese estroverso ti parla tenendo lo sguardo fisso sulle tue scarpe”.

Riservati? Ma per niente!

Chris Wlach, un newyorkese che ha già vissuto per due volte in Finlandia, ci parla della sua esperienza personale:

“Sia il mio insegnante di finlandese che i miei amici mi hanno trasmesso questa idea di finlandesi riservati, e devo dire che la cosa è un po’ strana, dal momento che non corrisponde per niente alla mia esperienza”.

Ma allora perché diciamo queste cose? Perché ci sottovalutiamo senza ragione?

Comunicare in silenzio

Una ragione forse la troviamo nel particolare codice comunicativo dei finlandesi. Ai finlandesi non piace tanto il chiacchiericcio, lunghi pause di silenzio durante una conversazione non creano alcun imbarazzo.

Stare in silenzio significa semplicemente che nessuno ha niente d’interessante da dire al momento. Non c’è nessun bisogno di riempire i vuoti con chiacchiere.

D’altra parte i finlandesi sono persone genuine – diciamo esattamente quello che pensiamo. “Vediamoci magari per una birra, ok?” significa impegnarsi davvero a contattare prima o poi l’altra persona per una birra.

Entra pure!

La casa costituisce il massimo del relax per i finlandesi, e non è raro che si venga invitati. Ed è qui che l’ospitalità dei finlandesi raggiunge il suo massimo.

Alison Daly, britannica con molti amici finlandesi, dice:

“Mi era stato detto che i finlandesi sono persone fredde, ma devo ammettere che non è vero per niente: una volta invitata da amici, non ho notato nessun tipo di muro tra me e loro: mi hanno fatto sentire perfettamente a casa”.

Categorie:
Altro in archivio