• Prendere parte a un’escursione guidata è il modo migliore per familiarizzare con una motoslitta. Numerosissime sono le compagnie finlandesi che organizzano tour guidati: da viaggi di due ore a safari di svariati giorni. Guide professionali faranno in modo che il vostro viaggio sia il più sicuro possibile. Voi dovrete solo concentrarvi sull’unico aspetto essenziale della vacanza: divertirsi.

  • Scavezzacolli di mezzo mondo hanno trasformato le motoslitte in uno sport da intrattenimento (e talvolta anche in modo pericoloso!). Una volta scesa la prima neve, non aspettano altro che lo strato sia sufficientemente spesso da poter iniziare a fare questo tipo di acrobazie. Basta una foto per immaginarsi la scossa di adrenalina.

  • Sebbene sia un’attività da fuoristrada, la guida di una motoslitta si attiene a regole ben precise. Per essere rispettosi della natura occorre seguire i percorsi segnati. Nei terreni privati è vietato l’accesso senza il permesso del proprietario. Il limite di velocità nei percorsi segnati, sulle paludi gelate e nelle foreste è di 60 km/h, mentre sul ghiaccio è di 80 km/h.

  • È consentito guidare la motoslitta su tutti gli specchi d’acqua congelati: sono i luoghi migliori per prendere confidenza con il veicolo. Far salire di giri lo skidoo e imparare a manovrarlo è veramente eccitante. Divertitevi, ma non fatevi mai trasportare troppo.

  • Ci sono due tipi di appassionati di motoslitta: quelli che adorano la velocità e quelli che vogliono godersi il panorama. Il primo gruppo non può essere biasimato – solcare velocemente paludi gelate e laghi è un’esperienza senza pari. Ma anche un lungo e calmo viaggio attraverso panorami montuosi e scintillanti foreste è un qualcosa di unico.

  • Ogni motoslitta può ospitare un passeggero; altre persone possono accomodarsi su una slitta a traino. Per famiglie e gruppi di amici è comunque consigliato prendere un paio di motoslitte. E per evitare litigi si può sempre cambiare autista. Ovviamente si può anche partire da soli, ma non con le stesse emozioni: la felicità va condivisa!

  • I motori delle motoslitte stanno diventando sempre di più amici dell’ambiente. Dopotutto, non pensate che sia fondamentale conservare la natura dove poter esercitare uno dei passatempi preferiti? E ricordate: tutto quello che portate con voi nella natura, dovete anche portarlo via.

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    • Lapponia sugli sci

      Lapponia sugli sci

      Le rotonde colline della Lapponia, principale regione dello sci in Finlandia, offrono piste per sciatori e snowboardisti di tutti i livelli.

    • I wish I was
      in Finland

      – tutte le ultime notizie e novità dal nostro gruppo di Facebook.

Conquista l’inverno su una motoslitta

Guidare una motoslitta è un po’ come cavalcare una motocicletta. Ma con un pizzico di avventura in più. Rimarrete sicuramente elettrizzati dalla potenza di questo veicolo, scivolando attraverso boschi ricoperti di neve.

La natura dell’inverno finlandese è proprio come in una fiaba, e cavalcare una motoslitta vi porterà in una nuova dimensione. Emozioni che quassù nel nord potrete provare per sei mesi all’anno. Il periodo migliore è comunque la primavera, con le sue lunghe giornate soleggiate che vi faranno gustare al meglio l’immenso spettacolo della natura a cavallo di una motoslitta.

Senza paura: imparare è semplice.

Per imparare a guidare una motoslitta non c’è niente di meglio che prendere parte a un tour guidato. I principianti riceveranno appropriate lezioni di guida, ma in ogni caso le istruzioni base sono molto semplici: acceleratore sulla manopola destra, freno sulla sinistra. E per una normale guida il freno non serve quasi mai.

Per chi ha già esperienza, a disposizione anche singole motoslitte da noleggio. In ogni caso, se partite per un viaggio in motoslitta senza guida, vi raccomandiamo vivamente di familiarizzare con i percorsi e con il veicolo: gli skidoo più attraenti sono anche molto potenti e potrebbero rivelarsi pericolosi a chi non ha esperienza.

Dalla sicurezza alla dipendenza

La sicurezza è un elemento che non deve essere mai preso per scontato quando si è su una motoslitta. Il casco va sempre indossato e occorre mantenere una distanza sufficiente da chi ci sta davanti. Portatevi anche qualche indumento aggiuntivo, il freddo morde di più alle alte velocità. Ovvero: vestitevi bene – quassù la praticità è più importante dell’eleganza. Mettete la camicia nei pantaloni, i guanti nelle maniche della tuta termica e abbottonate completamente maglioni, giacchetti e pantaloni.

Viaggiare con una motoslitta è fisicamente molto più stancante di quanto ci si possa aspettare, dal momento che il terreno boschivo non è proprio una strada asfaltata, e la guida richiede un costante movimento delle ginocchia così come un ottimo equilibrio del corpo.

Dopo 15 minuti di guida l’agitazione iniziale passerà e vi troverete a filare veloci alla guida di un veicolo che vi farà visitare paesaggi mai visti. L’entusiasmo è una sensazione così coinvolgente che provoca anche dipendenza. Lasciatevi trasportare!

Liberi e selvaggi

Per essere veramente liberi non c’è bisogno di altro che la natura incontaminata e un tocco di pazzia nel sangue.

Leggi
Altro in archivio