Il senso della Finlandia

Il senso della Finlandia secondo il fotografo Arno Rafael Minkkinen.

Tutti noi abbiamo un senso di appartenenza a un luogo che chiamiamo casa. Io per esempio sono nato a Helsinki nel 1945, anche se sono cresciuto in America. I sedici anni di assenza dalla mia terra natia hanno creato un vuoto dentro di me – una nostalgia affettuosa, una spinta inconscia a tornare. Tutte le volte che l’aereo sta per atterrare a Vantaa, aspetto il primo sobbalzo. Anche se sarà un atterraggio di fortuna, almeno sarò a casa.

Le mie prime fotografie in Finlandia, scattate a Nagu, sono una conferma di quanto creda nella sacralità del nudo. È quella cruda essenzialità che avvolge tutto nella natura, anche noi stessi. Proprio in Finlandia, dove la natura può esprimersi nel suo massimo fulgore, essere nudi e soli nella foresta o sulla battigia può significare arrivare quasi a cogliere l’esperienza della creazione. Amo immergere le dita dei piedi nel sottobosco o saltare fra i sassi delle rive dei laghi a piedi e culo nudi come una scimmia in paradiso.

– Arno Rafael Minkkinen

 

 

Regione dei laghi

La Regione dei laghi incarna l’essenza dello straordinario paesaggio finlandese: bello da togliere il fiato ma dal benefico effetto rilassante. Questo labirinto blu di laghi costellati di isole, istmi e promontori ammantati di foreste è il luogo ideale per una fuga rigenerante all’insegna della tranquillità.

Regione dei laghi