• IMPAZZIRE PER L’INVERNO
    ARTICO

  • Sui monti si può allungare lo sguardo per chilometri, e sentire al contempo solo il suono del proprio respiro e lo scricchiolio della neve sotto gli scarponi. Il mondo è come un film muto in bianco e blu.

  • In Lapponia le renne sono dappertutto. Lungo la strada, fuori dall’albergo, sui monti. Ma non sono animali completamente selvatici. Tutte le renne sono “marchiate” con piccoli taglietti sull’orecchio indicanti l’appartenenza a una delle cooperative di allevamento.

  • La bellezza di Kilpisjärvi raggiunge il suo apice in primavera. Sotto il sole splendente si sta benissimo in maglione mentre la neve riluccica sui monti come fosse uno specchio che riflette la luce in ogni direzione.

  • In confronto ad altri animali selvatici, le renne trascorrono una vita pacifica. Hanno la possibilità di vivere liberamente trotterellando per i monti.

  • Durante l’inverno le renne hanno difficoltà a trovare il lichene sotto la neve. Nils-Matti parte con la motoslitta ogni giorno e porta sui monti centinaia di chili di mangime e cibo secco.

  • Nils-Matti appartiene al popolo dei Sami, la popolazione indigena della Lapponia. L’uniforme sami, oggigiorno indossata solo per cerimonie, indica la famiglia, la regione e il gruppo di Sami a cui appartiene chi la indossa.

  • Tutte le montagne della Finlandia alte più di 1000 m, che costituiscono il 60% del profilo montuoso della nazione, si trovano nel comune di Enontekiö, il cosiddetto “braccio alzato” della Finlandia.

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    • La terra del sole di mezzanotte

      La terra del sole di mezzanotte

      La Finlandia è la terra del sole di mezzanotte. Di tutta la popolazione del mondo che vive a latitudini dove si può ammirare questo stupendo fenomeno, più dei due terzi risiede in Finlandia.

    • I wish I was
      in Finland

      – tutte le ultime notizie e novità dal nostro gruppo di Facebook.

Impazzire per l’inverno artico

Alcune persone preferiscono l’inverno all’estate. L’allevatore di renne Nils-Matti è uno di loro.

La Lapponia finlandese è una regione enorme: ricopre una superficie maggiore di tutto il Portogallo. Ma il concetto di Lapponia è ancora più grande. Molti turisti pensano di averla raggiunta una volta arrivati a metà Finlandia. In realtà, più ci si spinge verso nord, più si comprende il significato nascosto della Lapponia.

Panorami infiniti sui monti

Mentre l’auto si spinge verso nord, lungo il “braccio alzato” che disegna la Finlandia nord-occidentale, le foreste di conifere scompaiono gradualmente, gli alberi di betulla si rimpiccioliscono fino ad arrivare all’altezza di un metro, le pianure boschive lasciano posto ai colli, e il silenzio… beh, il silenzio qui è qualcosa di unico, inimitabile. È possibile allungare lo sguardo per chilometri e sentire al contempo solo il suono del proprio respiro e lo scricchiolio della neve sotto gli scarponi. Spingendovi su fino a Kilpisjärvi, piccolo villaggio nel comune di Enontekiö, capirete perché i turisti tornano quassù anno dopo anno.

“La città non è un posto a misura d’uomo”

Nils-Matti Vasara ha sempre vissuto a Kilpisjärvi ed è stato nel sud della Finlandia solo un paio di volte nella sua vita, non necessariamente per sua volontà. Le sue radici in questa regione vanno indietro di 12 generazioni. Per come la vede lui, Kilpisjärvi ha tutto ciò che si possa desiderare. La cosa più importante? Il fantastico scenario naturale in cui la sua famiglia ha vissuto per secoli. Anche l’estate è stupenda in Lapponia, ma per Nils-Matti è l’inverno ad avere qualcosa di speciale. L’estate e l’autunno sono il periodo del riposo, aspettando la prima neve. Una volta che i monti sono ricoperti di bianco, solitamente in ottobre-novembre, il normale corso della vita si riattiva. Anche perché è il momento in cui si può riprendere la motoslitta dal garage e spostarsi con agilità sulle alture.

La luce dell’inverno

Per i visitatori che vengono dal sud, la Lapponia è il posto perfetto per fermarsi e rilassarsi. Qualunque sia la ragione della “fuga verso il nord”, non c’è miglior posto dove ricaricare le batterie: gli ampi spazi aperti del lontano nord vi lasceranno a bocca aperta. Sotto il sole primaverile in cima ai monti si sta benissimo in maglione, mentre la neve splende come fosse uno specchio che riflette la luce in ogni direzione. Il mondo qui è un film muto in bianco e blu. Fino a quando giunge la notte, perché è allora che il cielo diventa un film a colori. Nelle notti chiare le aurore boreali conquistano l’atmosfera, illuminando i monti come fosse giorno.

 

 

Categorie:
,
Finlandia

Nel ritmo frenetico della vita moderna, spazio, tempo e pace sono autentiche rarità, e per questo ancora più preziosi. Spazio per respirare, tempo per sognare… Questi e molti altri privilegi vi attendono in Finlandia, terra di molti laghi e pochi luoghi affollati.

Leggi