• In bici sulla Via dell’arcipelago

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    • Affascinante Turku

      Affascinante Turku

      D’estate la città pullula di eventi e festival: tango, medio evo, musica, teatro, arte, design e altro ancora.

    • Turku: un design vivace

      Turku: un design vivace

      Se da una parte Helsinki è chic e moderna, Turku è più folcloristica e retrò e offre marchi piccoli ma tra i più interessanti.

    • I wish I was
      in Finland

      – tutte le ultime notizie e novità dal nostro gruppo di Facebook.

In bici sulla Via dell’arcipelago

Al largo della costa occidentale della Finlandia, si trova una delle mete turistiche più belle e pittoresche del Paese.

Forgiato durante l’era glaciale, l’arcipelago di Turku è composto da oltre 20.000 isole e isolotti. L’area è particolarmente popolare tra gli amanti della barca, ma proprio grazie all’elevato numero di isole, può anche essere esplorata via terra seguendo un itinerario circolare: il Turku Archipelago Trail.

20.000 visitatori ogni estate

La Via dell’arcipelago è uno degli itinerari turistici più apprezzati. Nei mesi estivi, da maggio a settembre, attira ogni anno circa 20.000 visitatori a bordo delle loro auto, moto e biciclette. Più che una strada, è una rete viaria formata da molti tratti di strade diverse collegati dai traghetti. Le traversate aggiungono ai 160-190 km su strada ulteriori 30-50 km via mare a seconda del percorso prescelto.

Ideale per gli appassionati di bicicletta

Questo itinerario sembra essere stato pensato appositamente per i ciclisti, poiché le strade tortuose che attraversano l’intero arcipelago inducono gli automobilisti a essere più prudenti e adottare una velocità più moderata di quanto non farebbero sulle principali vie di comunicazione della Finlandia continentale. Naturalmente, gran parte di loro sono turisti che procedono lentamente per godersi appieno il magnifico panorama. Il paesaggio che si incontra esplorando l’arcipelago in bicicletta è molto vario: si passa da isolotti rocciosi alla campagna verdeggiante delle isole interne con le loro pittoresche case di legno e rimesse rosse per barche. Vi sono innumerevoli ponti panoramici e le traversate in traghetto vi ricaricheranno, offrendovi un po’ di meritato riposo.

Moltissime attrazioni

La relativa brevità della Via dell’arcipelago potrebbe farla sembrare poca cosa agli occhi dei ciclisti più esperti, ma vi consigliamo vivamente di concedervi tempo in abbondanza per potervi soffermare sulle numerose attrazioni che d’estate incontrerete lungo il percorso. Vi sono molti musei, edifici storici, fortezze e rovine, oltre al Parco nazionale di Saaristomeri, uno degli unici due parchi finlandesi ad aver ricevuto la certificazione PAN per le aree naturali protette. Esso rappresenta una meta ideale per scoprire la varietà del paesaggio, della flora e della fauna della regione, magari con un tour guidato in barca. D’estate, i turisti potranno visitare le mostre sulla cultura marittima organizzate in diverse isole, fare shopping e trascorrere la serata in uno dei tanti porti turistici che nelle notti d’estate, tra giugno e luglio, si riempiono di vita. Nei porti è possibile trovare sistemazioni per la notte, ma non mancano campeggi per tende, alberghi a conduzione familiare, bed & breakfast e, immancabili in Finlandia, cottage per sentirsi a casa anche lontano da casa.

Andare fino in fondo o prendere una scorciatoia?

La Via dell’arcipelago può essere esplorata in modi diversi. Se partite da Turku e i 200 km dell’intero percorso vi sembrano un po’ troppo impegnativi, potete optare per sezioni più brevi, tutte chiaramente segnalate sulla guida ai sentieri dell’arcipelago. Indipendentemente dalla lunghezza,tutti gli itinerari sono adatti anche ai meno esperti, perché offrono numerose aree in cui concedersi una sosta e le traversate in traghetto obbligano a mettere per un po’ da parte i pedali e ammirare il paesaggio.

 

ARCIPELAGO E COSTA

La costa della Finlandia e l'arcipelago antistante offrono chilometri di litorale e decine di migliaia di isole da esplorare. La cultura marittima della regione è più viva che mai e pervade ogni aspetto della vita locale.

Altro