• Rovaniemi: centro culturale del nord

    Caro Babbo Natale

    L’ufficio postale di Babbo Natale riceve lettere da 198 Paesi. Il suo indirizzo? Santa Claus, Santa Claus’s Main Post Office, 96930 Napapiiri (Circolo polare artico).

    “Rispondiamo a tutte le lettere che includono un indirizzo leggibile,ˮ dice il capo elfo Tanja Tervonen, incaricata di apporre un timbro speciale su tutte le missive che lasciano la posta di Babbo Natale.

  • Il ponte Jätkänkynttilä accende il fiume

    Ultimato nel 1989, il ponte Jätkänkynttilä è il più antico ponte strallato della Finlandia e fa parte della provinciale 78. Attraversa l’Ounasjoki che, con i suoi 299,6 km, è il fiume più lungo del Paese. Quando la sera viene illuminato, il ponte domina il panorama cittadino.

  • Venite a trovare Babbo Natale

    66°34´N 023°51: le coordinate del circolo polare artico scolpite nel terreno sono uno dei punti più fotografati della Finlandia. Più della metà dei turisti di Rovaniemi viene dall’estero: i russi sono il gruppo più numeroso, seguiti da inglesi e francesi. Nel periodo natalizio, la maggioranza arriva con voli charter diretti.

  • Slow Motion

    Korundi, il Museo d’arte di Rovaniemi, è il museo d’arte regionale più a nord d’Europa; persino l’Islanda si trova più a sud. In uno dei suoi nove spazi espositivi è possibile ammirare la scultura Slow Motion di Heli Ryhänen.

  • Karaoke e giochi nel segno della foresta

    Dai giochi educativi ai macchinari per la silvicoltura, il Pilke Science Centre, museo interattivo statale della scienza, è interamente dedicato alla foresta. Insieme all’Arktikum, che vanta tra l’altro una caverna di ghiaccio e una mostra dedicata all’aurora boreale, forma un’accoppiata (av)vincente.

  • Conoscere il circolo polare artico e il patrimonio del profondo Nord

    I 172 metri della splendida galleria di vetro dell’Arktikum conducono dal fiume Ounasjoki al museo interattivo della scienza e ai suoi spazi espositivi. Nel 2012, il museo festeggerà il suo 20° anniversario in grande stile: il programma prevede mostre dedicate alla vita nell’emisfero boreale e prelibatezze create appositamente per l’occasione.

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Rovaniemi: centro culturale del nord

Rovaniemi, capitale della Lapponia, ospita un’eclettica varietà di musei, dai più tradizionali ai più insoliti. Dal karaoke ecologico alla caccia all’alce digitalizzato, ovunque in città si trovano tracce di una scena culturale particolarmente vivace e versatile, che include anche un’orchestra da camera.

Il circolo polare artico attraversa la parte meridionale della Lapponia. Rovaniemi sorge lungo il suo asse e, con circa 60.000 abitanti è la città più popolosa del polo nord. Oltre a Santa Claus e alle sue renne, Rovaniemi ospita diverse attrazioni di grande interesse culturale, non stupisce quindi che Babbo Natale abbia deciso di aprire qui il suo ufficio postale.

La cultura che non ti aspetti

Arktikum è un museo interattivo della scienza situato nei pressi del fiume Ounasjoki che svela i segreti della natura artica. Tra dicembre e aprile, le sue finestre regalano magnifiche viste sui pattinatori e gli sciatori di fondo impegnati sul fiume ghiacciato, particolarmente affollato nelle belle giornate di fine inverno.

Lungo il fiume e intorno alla città, ci sono 70 rifugi a disposizione di chiunque desideri arrostire salsicce o fare uno spuntino all’aperto. La legna per il fuoco viene fornita dallo Stato. Sul fiume troneggia il ponte Jätkänkynttilä, una struttura imponente e molto spettacolare quando si illumina la notte.

Vicino all’Arktikum si trova una delle ultime novità culturali: il Pilke Science Centre. Nato da un progetto statale, questo museo della scienza insegna ai visitatori le differenze tra i diversi tipi di foresta anche per mezzo di strumenti inusuali, come il karaoke con canzoni sui boschi e la caccia a un alce virtuale. Inutile dire che è una delle mete più popolari per le scolaresche in gita e gli amanti della natura.

Il centro culturale Korundi, che ospita il Museo d’arte di Rovaniemi, si è recentemente affermato come una delle principali attrazioni della regione. L’anima della sua esposizione permanente è una serie di opere donate da Jenny e Antti Wihuri che rappresentano tutta l’arte finlandese moderna, dal 1940 a oggi. Il Korundi collabora anche con prestigiose istituzioni, come la Finnish National Gallery, e spesso espone anche opere in prestito, come The Fighting Capercaillies (Il combattimento dei galli cedroni) di Ferdinand von Wright (1822-1906), fiore all’occhiello della mostra “Nature Forte” conclusasi l’11 marzo 2012.

Ma Korundi ha in serbo sorprese anche per gli amanti della musica: un ex deposito di corriere postali e i recenti ampliamenti ospitano infatti la Lapland Chamber Orchestra che, dopo quarant’anni di attività nomade, oggi può finalmente esibirsi nella sua nuova e sempre gremita sala concerti. L’orchestra, fondata nel 1972, è diretta da John Storgårds.

Qui Babbo Natale è di casa

Uno dei principali richiami turistici di Rovaniemi è indubbiamente Babbo Natale: la sua residenza ufficiale e il suo ufficio postale si trovano nel Villaggio di Babbo Natale, nei pressi del circolo polare artico, a circa cinque minuti d’auto dall’aeroporto cittadino.

Nell’autunno 2011, l’ufficio postale di Babbo Natale, che nel periodo natalizio riceve in media 32.000 lettere al giorno, ha festeggiato il suo 20° anniversario. Ogni anno, Babbo parte dal suo villaggio su una slitta trainata dalle renne per portare regali a tutti i bambini. La sua partenza il 23 dicembre viene trasmessa dalle televisioni di tutto il mondo.

Oltre all’ufficio postale, nel Villaggio di Babbo Natale si trova anche il Santa Park, un parco tematico in cui i visitatori possono osservare gli elfi all’opera, preparare i caratteristici biscotti allo zenzero e visitare un giardino con meravigliose sculture di ghiaccio. Un gruppo di cottage intorno al villaggio offre sistemazioni accoglienti e di prima qualità. Un’altra istituzione di Rovaniemi dedicata al suo cittadino più illustre è l’Hotel Santa Claus: nel ristorante Gaissa, i più avventurosi potranno gustare specialità a base di carne di renna.

La vicina località sciistica di Ounasvaara, offre piste di sci alpino e di fondo per una salutare fuga dalla città.

Lapponia

La Lapponia finlandese d'inverno è quanto di più simile a una terra incantata possiate trovare. Divertenti attività sulla neve, l'aurora boreale e la casa di Babbo Natale attendono gli audaci visitatori che oseranno trasformare i propri sogni in realtà.

Altro