• Un Paese sempre in festa

    L'arte? Una vecchia fiamma per gli abitanti di Helsinki

    Artisti del fuoco si esibiscono a Helsinki, nel quartiere di Kallio, in occasione della Notte delle arti. Questo appuntamento all’interno dell’Helsinki Festival regala pari visibilità a professionisti e amatori, trasformando l’intera città in un enorme palcoscenico a disposizione di musicisti, attori, registi e artisti di ogni tipo.

  • Il grande jazz infiamma Pori

    Dal 1966, i fan del jazz si recano anno dopo anno a Pori, cittadina sulla costa occidentale della Finlandia, per assistere alle esibizioni di jazzisti illustri del calibro di Miles Davis e i Manhattan Transfer. Nel 2007, Allen Toussaint ha duettato con Elvis Costello sul Kirjurinluoto, il palco principale.

  • Celebrazioni in grande stile

    La Notte delle arti è il momento clou dell’Helsinki Festival con esibizioni ed eventi, dai più intimi ai più spettacolari, in tutta la città. I palloncini giganti del gruppo francese Plasticiens Volants sono stati protagonisti dell’edizione 2009.

  • L'arte punta in alto

    Nell’edizione 2007 dell’Helsinki Festival, la compagnia australiana Strange Fruit si è esibita sui trampoli sulla scalinata del Parlamento finlandese. Gli eventi gratuiti del festival attirano fino a 130.000 visitatori, 50.000 dei quali presenziano anche a spettacoli a pagamento.

  • Si consiglia

    Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    • Festival musicali in Finlandia

      Festival musicali in Finlandia

      La Finlandia ospita un numero incredibile di festival musicali ogni estate.
      Scegliete quello più adatto ai vostri gusti, prenotate il biglietto e preparatevi a lunghi notti bianche piene di musica.

    • Febbre da festival

      Febbre da festival

      Da grandi eventi musicali, come i festival rock, a happening dedicati alle culture tribali, durante la breve ma luminosa estate finlandese, l’intero Paese si accende di manifestazioni.

    • I wish I was
      in Finland

      – tutte le ultime notizie e novità dal nostro gruppo di Facebook.

Un Paese sempre in festa

Un fitto calendario di festival ed eventi culturali, spesso organizzati in luoghi da sogno, rende l’esplorazione delle cittadine e dei centri minori della Finlandia ancora più interessante.

La varietà di festival culturali che si tengono in tutto il Paese è il perfetto complemento per la principale attrazione della Finlandia: le sue magnifiche distese di natura incontaminata. Molti festival scelgono proprio i laghi, le foreste e i contrasti stagionali come sfondo per le proprie attività.

Il Savonlinna Opera Festival, ad esempio, ha luogo nel suggestivo cortile del castello medievale di Olavinlinna, che sorge sui laghi orientali. L’Hamina Tattoo, manifestazione dedicata alla musica militare, si tiene invece nella città di Hamina scelta proprio in virtù della sua architettura e lunga tradizione militare.

Midnight Sun Film Festival

Al capo opposto del Paese, il Midnight Sun Film Festival, ideato dai fratelli registi Mika e Aki Kaurismäki, ogni giugno porta i grandi nomi del cinema in Lapponia, e più precisamente a Sodankylä. Il Kuhmo Chamber Music Festival, diretto da Romanian Vladimir Mendelssohn, a partire dal 1970 si è invece stabilito nell’incantevole cornice di una chiesa della Finlandia orientale.

I fan del jazz potranno scegliere tra il Pori Jazz Festival, che si tiene a luglio, il Kaamos Jazz, l’evento jazz più a nord dell’Unione Europea che segna anche l’inizio dell’inverno in Lapponia, e il Ruskaswing, sempre in Lapponia, che coincide con la ruska e, oltre alla grande musica, offre anche lo spettacolo delle foglie d’autunno.

Tango e sculture di legno

Musica, musica e ancora musica in due appuntamenti estivi: il Luosto Classic, nel distretto lacustre di Savo, che nel 2012 ospiterà la BBC Philharmonic Orchestra, e il Kaustinen Folk Music Festival, nella regione occidentale dell’Ostrobotnia. La città di Seinäjoki, situata anch’essa nella pianeggiante Ostrobotnia, organizza invece il Tango Festival, che incorona il Re e la Regina del tango nel corso di celebrazioni di massa dedicate a uno dei balli più amati dai finlandesi.

Ma non mancano eventi più piccoli e originali, come la mostra delle sculture di legno che si tiene in luglio a Kemijärvi, in Lapponia, teatro anche di una colossale battaglia a palle di neve nota con il nome giapponese di Yukigassen (a marzo). Essendo la patria di Babbo Natale, non stupisce che la Lapponia ospiti anche a Inari la Reindeer Cup Championship Drives, un’entusiasmante gara in cui le renne e i loro fantini sugli sci competono per il titolo di renna più veloce dell’estremo Nord. La partenza di Babbo Natale e la sua slitta da Rovaniemi non passa certo inosservata: il 23 dicembre è un altro giorno di festa al circolo polare artico.

Altro in archivio