Viva i Mumin!

I Mumin sono probabilmente l’icona finlandese più conosciuta dai bambini di tutto il mondo al pari di Babbo Natale, ovviamente.

I Mumin, personaggi simili a bianchi ippopotami, sono stati creati negli anni Quaranta in forma visiva e letteraria dall’amata scrittrice e artista finlandese di lingua svedese Tove Jansson. Dopo il primo successo in forma di fumetti e libri, i Mumin sono diventati un fenomeno mondiale attraverso pupazzi e cartoni animati in stile giapponese. Oggigiorno è possibile ammirare i Mumin sulle ali degli aerei Finnair (la compagnia aerea ufficiale dei Mumin), sulle famose tazze Arabia e nelle trapunte da letto della Finlayson, solo per citare qualche esempio.

I Mumin non sono solo presenti con le loro avventure nei libri, nei cartoni animati, nei gadget, nei film, nella musica e negli spettacoli teatrali. In Finlandia i Mumin hanno le loro camere di hotel come il Naantali Spa Moomin Story e parchi tematici come il Moomin World, sempre a Naantali. Hanno anche un museo tutto loro a Tampere, e poi numerose esposizioni in musei e gallerie in tutta la nazione ogni anno.

Il ritmo della cultura

I contrasti sono gli ingredienti principali della vita culturale finlandese, come uscire da una calda sauna e tuffarsi in un lago ghiacciato: quassù portiamo le differenze all’estremo.

Il ritmo della cultura