Alla scoperta del paesaggio finlandese per eccellenza: Koli

2 minuto letto

Crediti: Harri Tarvainen / North Karelia

Tutti quei dipinti nella Galleria Nazionale Finlandese e gli scatti su Instagram rivelano la stessa cosa: la vista è incredibile

Koli è una collina nel cuore del lussureggiante Parco Nazionale di Koli. La sua storia è impressionante, poiché la sua cima è un predecessore delle montagne a pieghe della Carelia, un sito geologico preistorico formato dallo scontro delle placche tettoniche circa 1800 milioni di anni fa. Con la fine dell'era glaciale, le montagne hanno subito un processo di erosione durato milioni di anni, lasciando Koli come la conosciamo oggi.

La vetta Ukko-Koli, che raggiunge i 347 m, è la più alta della metà meridionale della Finlandia ed è costituita in gran parte da quarzite bianca. Poiché, intorno alla vetta, l’ambiente è cambiato e si è spostato nel corso degli anni, i frammenti di roccia si sono depositati in tutta l'area. Dal punto di vista geologico, è il terreno più antico su cui si può camminare nell'Europa continentale.

Dalla cima di Koli c'è una vista strepitosa su Pielinen, il quarto lago più grande della Finlandia, e sulle isole al suo interno. È questa vista eccezionale a rappresentare lo scenario finlandese per eccellenza; sono pochi i paesaggi che possono definirsi all’altezza di quello di Koli.

Credits: Julia Kivelä

Perché i finlandesi adorano Koli?

Molti celebri artisti finlandesi, come il compositore Jean Sibelius o il pittore Eero Järnefelt, si sono recati in pellegrinaggio a Koli in cerca di ispirazione. Questo luogo li ha ispirati a produrre opere degne della stupefacente bellezza di Koli, incorporando il paesaggio nell'immaginazione della nazione e facendolo diventare un simbolo della Finlandia e della psiche finlandese.

Anche senza conoscere le opere in questione, chiunque riesce a percepire il potenziale di questo luogo in termini artistici. Osservando la vista dalla cima della collina, ti sembrerà di trovarti all’interno di una cartolina o in un dipinto all'Ateneum, la Galleria Nazionale Finlandese di Helsinki.

Naturalmente, i rappresentanti del Romanticismo finlandese non furono le prime persone a visitare Koli. Vi sono diversi siti, come antiche grotte e siti sacrificali pagani, che testimoniano la ricca storia di Koli e la sua importanza per ogni generazione.

Crediti: Eero Järnefelt / Ateneum

Cose da fare durante la tua visita a Koli

È dalla fine del 19° secolo che i finlandesi si recano a Koli, ma negli ultimi anni è diventata una meta sempre più popolare tra i viaggiatori internazionali amanti della natura. Koli è una destinazione da visitare tutto l'anno, qui è possibile fare il bagno in estate, sciare in inverno e dedicarsi alle escursioni in qualsiasi stagione.

Dai un’occhiata alle attività del Parco Nazionale di Koli.

Crediti : Elina Sirparanta
Crediti: Krista Keltanen
Crediti: Krista Keltanen

Guarda anche

Cinque laghi assolutamente unici in Finlandia

Scopri cinque laghi unici dalle caratteristiche ec...