• Luoghi da visitare
  • Cose da fare
  • Consigli pratici
Cinque cose da vivere nella surreale Inari
2 minute read
andare in mountain bike nel paesaggio innevato della Lapponia

Credits:: Roll Outdoors

Inari, la capitale della cultura Sámi, è un connubio di storie del passato, lusso e natura selvaggia.

La città e il comune di Inari accolgono i visitatori tutto l'anno. Il circostante Lago Inari è il terzo lago più grande della Finlandia e un ambiente meraviglioso per un'incredibile vacanza trascorsa ammirando i luoghi d'interesse, il patrimonio culturale degli indigeni della Finlandia e un po' di lusso.

donna in canoa sul lago Inarijärvi
Credits: Harri Tarvainen

Trascorri una notte galleggiando sul lago Inari

Il lago Inari, il terzo più grande della Finlandia e il più grande della regione Sápmi, è un vasto specchio d'acqua con oltre 1.000 km² di superficie. L'area non ospita solo specie ittiche locali come trote, salmoni di lago, salmerini alpini, pesci bianchi, temoli, persici e lucci, ma anche circa 3.000 isole. Di queste, Hävdieennâmsuálui, o “isola cimitero”, e Äijih, o “pietra di Ukko”, sono le più note, in particolare quest'ultima, nota come sito sacrificale storico per il popolo Sámi.

Le gite giornaliere al lago sono prenotabili tramite tour operator. Le gite in catamarano elettrico-ibrido sono consigliate come uno dei modi più semplici e delicati per ammirare lo scenario estivo del lago. Un modo unico per scoprire i corsi d'acqua in inverno è trascorrere una notte in una capanna Aurora galleggiante. Questa esperienza intima è offerta dalla catena di boutique Wilderness Inari e avvicina i visitatori a un'esperienza all'aperto come mai prima d'ora, senza lasciare traccia nella natura circostante. Le capanne ecologiche sono dotate di letti matrimoniali e incredibili viste sul cielo del nord, e, si spera, l'aurora boreale.

una capanna aurora nel paesaggio innevato sotto l'aurora boreale

Organizza un incontro con le renne

La fattoria di renne Inari a conduzione familiare offre pesca alla trota di fiume, escursioni con renne e tour in auto per renne vicino alla città di Inari. La fattoria è gestita da Jan-Eerik Paadar, un pastore di renne locale della seconda generazione della famiglia Paadar. L'attività è stata avviata dai suoi genitori circa 20 anni fa e continua come da tradizione: con rispetto e gentilezza verso gli animali. Immergendosi nella cultura locale Sámi e nel modo in cui oggi viene praticata la pastorizia delle renne, i visitatori provano una connessione emotiva. I proprietari si impegnano anche a rispondere a tutte le domande riguardanti le renne e possiedono un'incredibile sapienza. Vi siete mai chiesti perché i piedi delle renne emettono dei clic o come crescono le corna? All'allevamento di renne Inari non devi far altro che chiedere! L'unica cosa da non chiedere è quante renne può avere un pastore. Questo è top secret e la risposta sarà sempre la stessa: “kahta puolen puuta”, cioè: “Ce ne sono in abbondanza”.

cucciolo di renna in un recinto
Credits: Anja Kaarret

Fai il buongustaio al ristorante Aanaar

Situato nell'hotel Kultahovi, proprio accanto al centro del villaggio, il ristorante Aanaar è la destinazione culinaria per eccellenza della regione. Con ampie finestre che si affacciano sulle rapide più basse del fiume Juutua, è un'esperienza indimenticabile. Aanaar opera sulla base di offrire ai visitatori e agli ospiti il meglio che la natura locale ha da offrire. Gli ingredienti sono sempre genuini, di prima qualità e acquistati vicino a casa. Le specialità includono renna, granchio reale, trota salmonata e puurrâmrääsi, un'erba locale. Il menù è ricco di deliziose combinazioni come il coregone marinato con sake del Lago Inari, servito con succo di olivello spinoso fermentato e salsa di latticello e aneto, o salmerino alpino arrosto con salsa di burro di koji affumicato e purea di barbabietola. Ogni serata al ristorante dovrebbe terminare con un digestivo davanti al camino, dove i vicini si incontrano per discutere di affari locali, condizioni di pesca e, se si è fortunati, del folclore locale.

donna che mangia il tradizionale dessert di mirtilli rossi finlandese e pane al formaggio finlandese
Credits: Harri Tarvainen

Escursioni e ponti sospesi accessibili

La prima neve cade normalmente all'inizio di ottobre e la stagione invernale tende a essere molto nevosa a Inari. Questo, tuttavia, sembra essere il momento migliore per stare all'aperto nella regione. L'area Inari-Saariselkä ospita due dei più grandi parchi nazionali della Finlandia, la Riserva Naturale di Kevo Strict e diverse aree selvagge. La natura che circonda il villaggio di Inari offre diverse gite ed escursioni giornaliere, che vanno da percorsi impegnativi a percorsi più divertenti per tutti. Tutti i sentieri sono ben segnalati e offrono incontri ed esperienze all'aperto accessibili ai più. Una gita che vale la pena fare è una tranquilla escursione al magico Jäniskoski nel comprensorio di Juutuankoski. Qui, un ponte sospeso conduce a un falò dove si possono grigliare salsicce in un'accogliente capanna vicino alle rapide. Il percorso per Jäniskoski è completamente accessibile. 

people hiking in the woods
Credits: : Harri Tarvainen
people warming up in a snowy camp

Visita Sajos, il centro della cultura Sámi

Sajos è il centro della cultura Sámi in Finlandia. Ospita il Parlamento Sámi finlandese e si concentra sulla promozione della cultura, dell'istruzione e della conoscenza del vivace passato, presente e futuro delle popolazioni indigene del nord. Sebbene l’edificio sia utilizzato e destinato principalmente al popolo Sámi, offre anche un'incredibile opportunità di avvicinarsi alla cultura Sámi in modo rispettoso, unico e attraverso l'esperienza diretta. Sajos è un vero simbolo della cultura indigena che è viva e pulsante nella regione natale dei Sámi. Un vero gioiello che merita una visita.

Sajos, the centre of Sámi culture in Finland
a Sámi performer singing
Credits:: Ville Fofonoff

Recommended